HOME 2021-11-12T16:51:34+01:00

Scrittrice, giornalista, autrice e conduttrice radiotelevisiva, Cavaliere della Repubblica per meriti culturali

Recensioni

AVVENIRE
VISTO
IL RIFORMISTA
IL LIBRAIO
ANSA

L’ultimo libro di Cinzia Tani

L’ULTIMO BOIA

(Vallecchi, 2021)

Chi è veramente un boia? Quali sono la sua infanzia, le amicizie, gli amori, le ambizioni, i conflitti, le convinzioni? Albert Pierrepoint ha undici anni quando scopre per caso quale sia il lavoro segreto del padre e dello zio. Crescendo decide di seguire la tradizione di famiglia e diventa il Pubblico Giustiziere più famoso della Gran Bretagna, chiamato per le esecuzioni anche in altri paesi del mondo. In venticinque anni ha impiccato circa cinquecento persone ma nel 1956 ha lasciato il suo lavoro perché non credeva più nella pena capitale e ha cominciato a combatterla.
LEGGI DI PIU’

Recensioni

CORRIERE DELLA SERA
GIORNALE DI BRESCIA
ANSA
Libero
Visto
La Gazzetta del Mezzogiorno
Linkiesta
Corriere di Verona

ANGELI E CARNEFICI

(Rizzoli, 2021)

Apparentemente abitano mondi distanti destinati a non incontrarsi mai, eppure qualcosa lega a due a due queste donne formando coppie unite da un doppio Io. Che cosa hanno in comune?
Lo stesso anno di nascita e forse anche qualche dettaglio in più. Come Tina Modotti e Marie Besnard che hanno avuto entrambe un’infanzia povera, ma sono state molto amate dai genitori: l’una è diventata una fotografa e un’attivista impegnata in politica e l’altra è diventata un’avvelenatrice seriale accusata di parricidio e matricidio.
LEGGI DI PIU’

Recensioni

MY WHERE
CONVENZIONALI
CONVENZIONALI: CINZIA TANI RACCONTA
LIBRERIAMO
SUL ROMANZO
IL GIORNALE WEB

AMANTI E RIVALI

(Mondadori, 2020)

Amanti e rivali, ultimo tassello del grande affresco realizzato da Cinzia Tani nel Volo delle aquile, la trilogia dedicata alla dinastia degli Asburgo, ci consegna la verità sul brutale assassinio dei coniugi Acevedo avvenuto decenni prima. Non rimane che Sofia, adesso che Gabriel, Manuela, Federico e Octavia sono morti. È lei la dolente depositaria di una avventurosa vita familiare segnata dalla tragedia. L’ultimo segreto affiorerà grazie all’inaspettata comparsa di due donne alla sua porta.
LEGGI DI PIU’

Recensioni

LIBRERIAMO
IL CENTRO
Letteratitudine

LA CAPOBANDA

(Lisciani, 2019)

Clarissa e i suoi amici, a scuola, sono vittime di un gruppo di bulli. Sono vulnerabili anche a causa delle loro fobie: il terrore di parlare in pubblico, la mania dell’ordine, la claustrofobia, la paura dello sporco, una particolare sensibilità ai rumori.?Attraverso un amico speciale che abita nel suo palazzo, Clarissa riesce a trasformare le paure dei suoi compagni in poteri.?L’amico speciale è Alex, un hikikomori, che si è chiuso nella sua stanza e vive solo virtualmente. Studia, lavora, guadagna ma non fa entrare nessuno nel suo mondo. Fa un’eccezione per Clarissa, le suggerisce dei particolari allenamenti per i suoi amici più fragili, e si innamora di lei.? Sarà ricambiato?
LEGGI DI PIU’

DONNE DI SPADE

(Mondadori, 2019)

Bellissime, anticonformiste, spregiudicate, le donne di spade di questo nuovo avvincente romanzo di Cinzia Tani – secondo volume di una trilogia dedicata agli Asburgo – conquistano la scena muovendosi tra le maglie di un secolo, il Cinquecento, che sembra consacrato unicamente alla glorificazione di cavalieri, principi e sovrani. Maddalena, Flora, Agnes, Dorotea: in modo diverso, ciascuna si renderà protagonista della sua vita rivendicando fino alle estreme conseguenze il diritto alla propria libertà, in una vertiginosa oscillazione tra temerarietà e calcolo, orgoglio e ipocrisia, bisogno di amare e sentirsi amate e cieco desiderio di riscatto.
LEGGI DI PIU’

Recensioni

IL TEMPO
ALDO CAZZULLO

FIGLI DEL SEGRETO

(Mondadori, 2018)

Nel nuovo straordinario romanzo di Cinzia Tani, il primo volume della trilogia che ci accompagnerà lungo cento anni di storia, Il volo delle aquile”, le vicende degli orfani Acevedo si mescolano con le avvincenti evoluzioni di un secolo, il Cinquecento, che vedrà l’affermarsi della dinastia degli Asburgo.In seguito alla scomparsa prematura di tutta la discendenza maschile della dinastia castigliano-aragonese, e in particolare dopo la morte del padre Filippo il Bello e l’infermità della madre Giovanna di Castiglia – creduta da tutti pazza -, a diciannove anni Carlo V si trova a capo “di un impero che non si era mai visto neppure ai tempi di Carlo Magno”.
LEGGI DI PIU’

Recensioni

IL MESSAGGERO
Il VENERDI’ DI REPUBBLICA

DAREI LA VITA

(Rizzoli, 2017)

“Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna” una frase celebre attribuita a Virginia Woolf. Spesso di queste donne si conosce a malapena il nome. Mogli o amanti che hanno avuto un ruolo importante nella vita di pittori, scrittori, compositori, ministri, scultori, psicologi, scienziati ecc. Vite intense, appassionate, intriganti, a volte drammatiche, altre frustranti. Meriti immensi mai riconosciuti per qualcuna, infedeltà da sopportare o da infliggere per altre. Alcune sono morte per amore, altre hanno portato alla disperazione gli uomini che le hanno amate. Storie di donne affascinanti e ambigue, passionali e generose, coraggiose e determinate.
LEGGI DI PIU’

Recensioni

IO Donna
Il Corriere Adriatico
Il Tempo
Radio radicale
Libero
Enzo Verrengia

IL CAPOLAVORO

(Mondadori, 2017)

Ushuaia, 1978. Cristina Torres è una bella ragazza ventottenne che fa la guida alpina sui ghiacciai. Tornando a casa dopo un’escursione scopre che la madre è stata uccisa e il padre è scomparso, mentre un altro misterioso omicidio avviene nella apparentemente tranquilla cittadina della Terra del Fuoco. Tra Cristina e il padre Roberto c’è un rapporto molto speciale da quando l’uomo l’ha adottata all’età di cinque anni e l’ha educata con infinito amore e dedizione per farne il proprio “capolavoro”. Decisa a ritrovarlo a tutti i costi, Cristina parte per un viaggio che la porterà dalla Patagonia fino a Buenos Aires, attraverso un paese oppresso dalla dittatura di Videla.
LEGGI DI PIU’

TUTTI A BORDO!

(Perrone, 2018)

La nuova casa del capitano Giovanni sembra poter prendere il largo da un momento all’altro: oblò al posto delle finestre, pedane soprelevate per raggiungere l’ingresso e una grande àncora piantata nel terreno. I nipoti, Giada, Luca e Lalla, sanno di potersi aspettare di tutto da un nonno tanto estroso, cui la terraferma sta fin troppo stretta.

LEGGI DI PIU’
Ancora un attimo...
wpif2_loading
angeli-e-carnefici-copertina
amanti_e_rivali
DONNE-DI-SPADE-COPERTINA
tutti-a-bordo
figli-del-segreto
lamela
labrava-moglie
i-mesi-blu
il-capolavoro
il-bacio-della-dionea
donne-pericolose
DAREI-LA-VITA
coppie-assassine
charleston
assassine
amori-crudeli
amori-al-bivio
vivere-fantasticamente
stringimi
sole-e-ombra
sognando-california
rabbia
premiopoli
panico
nero-di-londra
mia-per-sempre
lo-stupore-del-mondo
linsonne
la-storia-di-tonia
La migliore amica
rosso
isegretidelledonne
io sono un assassina
dalla russia alla russia